Kids

Laboratori creativi per bambini e ragazzi

Dipingere a colori

Nel laboratorio i bambini impareranno non solo a comporre i colori ma anche a sceglierli, abbinarli e a conoscere meglio se stessi esprimendosi con il colore, perché ognuno ha i suoi colori nascosti. Gli incontri andranno a sviluppare tre tematiche differenti:

– Mescoliamo: come creare i colori secondari
– Puntinismo: disegni a puntini
– Un quadro a cera


Tattilismo

Tattilismo gioca in particolare con la plurisensorialità tipica dell’arte contemporanea alla base di moltissime opere d’arte e necessaria sia per poter creare le opere che per accoglierle da spettatore. Il laboratorio che si rifà al manifesto di Marinetti e alle esperienze di Bruno Munari, vorrebbe offrire al bambino la possibilità di provare personalmente e scoprire un’informazione attraverso il tatto. Il laboratorio sviluppa inoltre l’aggettivazione, l’uso dei sinonimi e contrari, la manualità, il senso del colore.


Disegnami che ti disegno

La pratica consiste nel rappresentare visivamente se stessi e gli altri, per aggiungere un tassello a quella che è un’abitudine diffusa, l’autoritratto, dove emerge la strutturazione dell’identità personale. In questo modo si da lo spazio al bambino per raccontarsi e sentirsi raccontare dall’altro, come occasione per ricevere e rielaborare informazioni e spunti interpretativi su di sé. Sopra una foto digitale stampata su carta ognuno reinventa se stesso e i propri compagni con collage di materiali vari.




Ri-creazione

La proposta formativa prevede una serie di interventi di educazione al riciclaggio: verrà insegnato ai partecipanti come creare teatrini, burattini e personaggi strampalati partendo da materiale di scarto come bottiglie di plastica, barattoli, tappi, calzini, bottoni, rotoli di carta, cartoni ecc. con utilizzo di tecniche di lavorazione diverse e assemblaggio creativo. I bambini verranno accompagnati dentro il mondo fantastico in cui nulla si crea e nulla si distrugge ma tutto si ricicla.


Artisti si diventa

Il laboratorio propone ai bambini e ai ragazzi di rifare delle opere d’arte contemporanea. La proposta formativa prevede un primo momento di visione collettiva di alcune opere d’arte di artisti contemporanei ed un secondo momento di scelta individuale in cui ogni persona decide quale opera gli è piaciuta di più. Al termine di questo c’è la fase del remake. Si crede che il remake sia un momento creativo di primo livello in cui il risultato non è una copia ma una nuova opera d’arte.


Una dimensione in più

Il laboratorio propone di realizzare un’opera tridimensionale o almeno un modello di quest’ultima. Il gioco consiste nel scegliere un quadro tra quelli proposti e sceglierne uno o più elementi: ritagliarli, irrigidirli e incastrarli. In sostanza creare una scenografia, un’installazione a varie scale, dal bozzetto alla scala 1.1. La scelta dei quadri può essere fatta insieme all’insegnante della scuola se il programma di storia dell’arte comprende il contemporaneo. Attraverso dei laboratori creativi si andranno ad indagare delle opere molto diverse e significative per lo sviluppo dell’arte contemporanea per dare poi una dimensione in più!


Le sfumature del colore

Il laboratorio prevede delle lezioni pratiche per scoprire il mondo del colore. L’uso di molte tecniche diverse: acquarello, cera, pastelli, pigmenti, olio, acrilico. Verranno usati pennelli, dita, stampini di vari materiali. Alla fine verrà realizzato un album di tutti gli esperimenti. Colori caldi e freddi, primari e secondari, l’arcobaleno, le texture, i contrasti e gli abbinamenti.


Arte… cos’è?

Il progetto ha come obiettivo far capire attraverso il confronto di diverse opere cos’è e come si propone l’arte contemporanea. La proposta formativa prevede una serie di 3 incontri: attraverso la visione delle opere, le domande, e le impressioni dei bambini si vanno a toccare dei punti fondamentali come cos’è una scultura, un quadro, lo spazio ed il tutto viene poi rielaborato con un laboratorio manuale.

Scarica la brichure informativa relativa ai laboratori didattici

Leave a Reply